Il Premio Europeo Capo Circeo, giunto alla sua XXXV Edizione, presenta anche quest’anno una lista di personalità e istituzioni europee particolarmente ricca. Il premio è rivolto a tutti coloro che si sono distinti nel mondo della letteratura, dell'arte, del cinema, del teatro, della cultura, del sociale, della scienza, della politica e dell'economia, appartenenti a tutte le nazioni europee e del Mediterraneo.

Nella lista dei premiati di questa edizione sono presenti personaggi di nazionalità tedesca, russa, belga, greca, olandese, francese, inglese oltre che italiana. I premiati sono: il plurioscar regista, attore e produttore Wim Wenders; il parco archeologico olandese Archeon Park della città di Alphen aan den Rijn; Caroline Noirot (Amministratrice delegata di una delle più prestigiose case editrici, Les Belles Letter); la giornalista e scrittrice Gaia Servadio; il geopolitico Lucio Caracciolo; la stilista di moda Nicoletta Spagnoli; il Premio Nobel anglo-grecocipriota per l’economia Christopher Pissarides; Sofia Corradi creatrice di “Erasmus”; l’ambasciatrice Elisabetta Belloni (segretario generale del MAEci); lo scultore Gerold Jäggle; l’achitetto Maxim Atayants (creatore del villaggio olimpionico di Soci e storico dell’arte antica); il Museo di Stato di Salonicco per la collezione delle avanguardie russe (collezione Costakis, la più grande raccolta esistente al mondo); i Musei Capitolini, sede di memorie materiali e spirituali delle vive radici della civiltà occidentale; il primo ministro scozzese Nicola Sturgeon; infine Micha van Hoche per il balletto, la coreografia e la regia, un personaggio internazionale nell’ambito del teatro e delle arti delle Muse. 

Il Premio promuove il rafforzamento politico e istituzionale dell’Europa, attraverso una politica estera e di difesa comune, e il suo allargamento. Esso pone in modo chiaro il perseguimento della sua sovranità quale espressione reale della comunanza delle culture dei suoi popoli sia nell’antichità che oggi. Per non rimanere schiacciati davanti alle nuove egemonie mondiali che entro la metà del XXI secolo si affermeranno a livello planetario e di fronte a cui i Paesi europei, divisi e fra di loro concorrenti, conterebbero in maniera davvero marginale, se non apertamente subalterna. L’attuale crisi dell’UE dimostra essere non fantapolitica ma già pressante realtà.

Il prstigioso riconoscimento che verrà consegnato è stato realizzato, per il secondo anno consecutivo, dallo scultore aretino Alessandro Marrone, una statuetta in bronzo che raffigura la maga Circe.  

La manifestazione avrà luogo il 21 ottobre alle ore 16.00, nella Sala Pietro da Cortona, Musei Capitolini in Campidoglio.

Gli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione dell'importante cerimonia sono: "Il Peana Web Magazine, Armando Editore e Gian Luca Perez Studio. Il fotografo de "Il Peana Web Magazine" Giacomo Prestigiacomo curerà l'intero evento.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Share This

Follow Us