Grande successo per la XIII^ edizione del “Premio Margutta - La Via delle Arti” svoltasi lunedì 10 settembre 2018 nell’isola di Malta, capitale europea della cultura 2018.

L'evento ideato da Antonio Falanga e organizzato da Grazia Marino per SPAZIO MARGUTTA, in collaborazione con la Presidente della BPW (Valletta) Malta Stephanie Falzon, le sue Vice Presidenti Mariella Camilleri e Tania Mercieca, e la Presidente della sezione Roma FIDAPA BPW Italy Bettina Giordani.

La manifestazione, presentata da Jean Claude Micaleff e Louise Tedesco, è stata patrocinata da Valletta 2018 Foundation, dalla Regione Lazio, dal Comune di Roma Municipio I Centro e dall’Associazione Internazionale di Via Margutta. Si è svolta nel Gran Salone di Palazzo Verdala, alla presenza del Presidente della Repubblica di Malta S.E. Maria Louise Coleiro Preca.

Ad accoglierla gli inni nazionali interpretati dal soprano italiano Letizia De Luca e quello maltese Rut Samut Casingena. Numerose le autorità presenti al Gran Gala, fra questi l’Ambasciatore d’Italia a La Valletta Mario Sammartino, il Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura Dott. Massimo Sarti e Nancy Caruana Permanent Secretary Ministry for the Economy, Investment and Small Business.

“La scelta di promuovere e organizzare il “Premio Margutta – La Via delle Arti” nella Capitale Europea della Cultura 2018, dichiarano Antonio Falanga e Grazia Marino, nasce dall’intento di istituire un ponte creativo, culturale, turistico, nonché istituzionale, fra Roma e La Valletta. L’apice di questo obiettivo è stato raggiunto con il conferimento, del premio per la Sezione “Empower” a S.E. Maria Louise Coleiro Preca, Presidente della Repubblica di Malta, per l’impegno personale ed istituzionale allo sviluppo di politiche al sostegno delle giovani donne, consegnato da Stephanie Falzon Presidente del Club BPW la Valletta Malta e da Bettina Giordani Presidente della sezione Roma Fidapa BPW Italy”.

Ulteriore successo raggiunto in questa edizione, quello di aver avuto la possibilità di individuare illustri personalità sia italiane che maltesi, a cui è stata conferita l’esclusiva ed originale scultura, ispirata alla celebre “Fontana degli Artisti” di via Margutta, realizzata quest’anno dall’artista maltese Joel Saliba, che nell’occasione ha ricevuto il “Premio Margutta – La Via delle Arti” Sezione Arte.

Per la Sezione Giornalismo il premio è stato conferito alla giornalista Emma D’Aquino della redazione Rai del TG Uno; per la Sezione Moda l’onore di conferire il premio ad Antonio Grimaldi, tra i più stimati creativi della Haute Couture internazionale; per la Sezione Editoria ha ritirato il premio Laura Bozzi, Direttrice del Settimanale Vero e delle principali testate di Edizioni Vero S.r.l; il premio per la Sezione Letteratura è stato attribuito a Clare Azzopardi pluripremiata scrittrice maltese mentre alla giovanissima Emma Muscat, una delle stelle dell’ultima edizione del Talent “Amici” è andato il premio per la Sezione Musica; il premio per la Sezione Teatro ad una delle figure più poliedriche del panorama italiano, Gianluca Guidi; per la Sezione “Food & Art” il premio è stato assegnato a Djar il-Bniet, punto di riferimento a Malta della catena alimentare a KM zero; per la Sezione Televisione il premio è stato assegnato al programma di Rai Uno “Top – Tutto fa tendenza”; a Malta Film Commission, per il suo impegno nel sostenere e promuovere le produzioni cinematografiche locali ed internazionali è andato il premio per la Sezione Cinema ed infine per la loro grande competenza e professionalità nel campo dell’arte e del restauro sia in Italia che nell’isola di Malta, il premio per la Sezione Artis Restitutor è stato conferito allo Studio “Restauratori Associati” dei Prof. Sante Guido e Giuseppe Mantella.

La Kermesse oltre a celebrare i protagonisti del “Premio Margutta – la Via delle Arti” è ritenuta da sempre anche una prestigiosa vetrina per promuovere autorevoli realtà imprenditoriali, intente a valorizzare nel mondo la creatività italiana.

Il primo Premio “Italian Style” è stato conferito a Pineider, 1774, a ritirare la “Targa” Stefano Ferraris AD di Rovagnati e da Giuseppe Rossi Direttore Generale di Pineider, impegnati nel rilancio dello storico marchio fiorentino. Durante il Gran Galà hanno fatto dono di una penna personalizzata a S. E. Maria Louise Coleiro Preca.

Il secondo conferimento “Italian Style” è andato al Presidente della Camera di Commercio Italo Maltese, a Victor Camilleri, fra i fondatori dell’azienda familiare “camilleriparisemode” con vari showroom in Malta dove si possono trovare i migliori marchi del lusso italiano.

Il terzo momento “Italian Style” ha visto protagonista Joseph Galea, Acting Ceo di Air Malta, che grazie alla vicinanza geografica di Malta all’Italia è diventata con la sua flotta aerea, l’ideale “ponte culturale” tra le due nazioni.

Protagonista all’evento anche “Spazio Margutta” punto nodale dello scouting in Italia, che ha come propria “mission” progetti finalizzati alla promozione di nuovi creativi della moda italiana. Nell’occasione del Gran Gala maltese, gran successo hanno riscontrato i quadri moda di Filippo Laterza e Good Luck.

Ulteriore momento dedicato al made in Italy con il neo nato Brand “Eclethica”, il brand di borse di lusso non fine a se stesso, ma orientato alla qualità di vita della donna, ideato da Gabriella Desario e Daniela De Meis. Alla borsa donata alla Presidente della Repubblica di Malta, hanno collaborato con l’artista Marina Santaniello, tutte socie FIDAPA BPW Italy Sezione Roma, che ha personalizzato i due pannelli esterni intercambiabili, raffigurando e dipingendo a mano con colori acrilici, il logo del “Premio Margutta - La Via delle Arti” e iconiche figure come i puttini, esaltandola a contenitore ideale, nel quale germogliano idee, cultura e arte.

 

Laura Bozzi, Antonio Grimaldi, Emma D'Aquino, Gianluca Guidi

 

S.E. Presidente Marie Louise Coleiro

 

Antonio Falanga, Grazia Marino

 

Giuseppe Rossi, Stefano Ferraris 

 

Emma Muscat

 

Lo stilista Filippo Laterza

 

Ambasciatore d'Italia a La Valletta Mario Sammartino e consorte

 

Dott. Massimo Sarti, direttore dell'Istituto Italiano di Cultura 

 

Victor Camilleri

 

Dinner Gala

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Share This

Follow Us