Nel Teatro 8 all’interno degli Studios (ex De Paolis) di Roma, e con una scenografia d’eccezione, si è tenuta la finale di Miss Universe Italia 2017, che ha visto vincitrice Maria Polverino, 25 anni, di Napoli. Una bellissima ragazza bionda, occhi verdi, alta 1,75.

L’evento, condotto dalle bravissime giornaliste Silvia Santalmassi del Tg5 e Melania Agrimano di RDS, ha vissuto momenti di grande intensità con le esibizioni della talentuosa cantautrice Numa, del celeberrimo chitarrista, produttore e compositore Phil Palmer (uno dei pochi artisti a poter vantare collaborazioni con “mostri” come Dire Straits, Bob Dylan, Elton John, Robbie Williams, Eros Ramazzotti e tanti altri), del cantante chitarrista Francesco Polucci, dell’illusionista Manuel, e del corpo di ballo splendidamente diretto da Chiara Romoli.

Fra i diversi momenti clou della serata, impossibile non annoverare la consegna alla Presidente di Telefono Rosa, Gabriella Moscatelli, di due assegni da parte di Daniele Taddei che ha ribadito che  “gli Studios sono da sempre concretamente a sostegno della lotta alla violenza contro le donne e specialmente nel mondo dello spettacolo” e di Edward Walson che ha dichiarato che “Miss Universe Italy vuole aiutare giovani ragazze a diventare donne consapevoli e che sappiano dire no ed anche denunciare ogni eventuale violenza”. 

Edward Walson, celebre produttore americano, ha poi sorpreso il pubblico presente in teatro, dichiarando anche che “dopo aver prodotto 6 film del regista Woody Allen, ho deciso di interrompere ogni forma di collaborazione con lui perché ha difeso Weinstein, mentre non è tollerabile scusare in alcun modo il comportamento inqualificabile dell’ex “boss di Hollywood”. 

La Presidente Moscatelli ha ringraziato Daniele Taddei e Edward Walson per la loro generosità e disponibilità e spiegato che il ricavato servirà per aiutare le vittime di violenza e che “ogni donna che vuole denunciare abusi non è sola e che non verrà mai abbandonata a se stessa”. 

Momento suggestivo e di grande fashion la sfilata della collezione di abiti di Renato Balestra caratterizzata da colori particolari, il bianco candido delle nuvole, il celeste, il nero, il glicine,  il rosa cipria, oltre al classico "Blu Balestra". Modelli di luce pura dove l’eleganza è espressa dall’essenzialità e dall’armonia, arricchiti da ricami ricercati con pietre e svaroswki. Sete, chiffon, raso in seta, e nuvole di tulle sono impreziosite da ricami effetto rugiada. L'abito nero  in tulle con  dettagli lucenti in argento  è un abbagliante preludio all'estrema raffinatezza.

La Giuria quest’anno è stata composta da personalità del mondo della moda come il maestro Renato Balestra e lo stilista Emilio Ricci, l’Avv. Juliana Scerri Ferrante, Presidente della Camera della Moda di Malta, e del cinema come, Daniele Taddei, Presidente degli Studios, lo sceneggiatore e regista Enzo De Camillis, il Premio Oscar Gianni Quaranta, l’hair stylist Carlo Tessier, che hanno consegnato rispettivamente la fascia di Miss Eleganza a Valentina Colecchia (20 anni) di Ortanova (FG), quella di Miss Fotogenia a Maria Polverino (Diplomata in informatica. Ha recitato nella serie TV “Gomorra” e si ispira alla grande Sophia Loren),

Dopo le ultime domande della giuria, Edward Walson ha proclamato la vincitrice che rappresenterà l’Italia alla finale mondiale il 26 novembre a Las Vegas: Maria Polverino, (da tutti chiamata Myriam) già vincitrice della fascia di Miss Fotogenia, quale Miss Universe Italia 2017.

Vasto il parterre del Teatro 8 degli Studios tra cui: Eleonora Daniele, Silvana Augero, Antonella Salvucci, uno dei più famosi hair stylist italiani: Sergio Valente, l’art manager Giovanna Lauretta, oltre a giornalisti e troupe televisive.

Per l’organizzazione dell’evento, dopo il successo della precedente edizione del 2016, Daniele Taddei degli Studios, ha confermato anche per questa edizione alcuni membri del suo team d’eccellenza: Mari Lugliolini al coordinamento tecnico, il fotografo Roberto Rocco come Direttore della Fotografia, Giuseppe Racioppi alla regia, Patrizia Ceruleo responsabile del backstage, Alessandro Leoni alla scenografia ed all’allestimento visual. Mentre le relazioni istituzionali, la responsabilità sociale ed il coordinamento uffici stampa, sono state affidate a Gianluca Melillo.

Uno special Tv, curato dal regista Giorgio Melidoni, è stato realizzato e verrà mandato in onda su un network nazionale.

Maria Polverino, già in partenza per gli Stati Uniti, dovrà affrontare alcune selezioni, prima di accedere alla finalissima di Las Vegas del 26 novembre, indosserà alcuni splendidi abiti da sera, messi a disposizione dallo stilista e maestro Renato Balestra.

Mentre l’abito tradizionale che rappresenta l’Italia è stato fornito dalla stilista veneziana Antonia Sautter, famosa creatrice e direttore artistico del Ballo del Doge, che ogni anno è tenuto a Venezia, durante il periodo di carnevale, nel sontuoso Palazzo Pisani Moretta.

L’abito in taffettà di seta e ricami in oro, che racchiude in sé tutta la magnificenza e lo splendore in colori, forme e dettagli sartoriali, finemente studiati, sarà indossato da Maria Polverino in una serata dedicata, dove le 90 finaliste provenienti da tutto il mondo, indosseranno un abito che caratterizza il loro Paese di provenienza.

Le finaliste sono: Giulia Barbato, Sofia Vitale, Roberta Riccobono, Gabriela Cavallaro, Luna Giancristofaro, Sofia Crescenzi, Andrea Ciarla, Valentina Colecchia, Loretta Graziani, Maria Polverino, Claudia Caraglia, Simona Di Felice, Francesca Filippetti, Benedetta Compagnoni, Lara Maritano, Erica Basso, Letizia Rocconi, Alice Silvestrini, Barbara Storoni, Vanessa Iervolino.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Share This

Follow Us