Per la quinta edizione di SummerMela RomaFINDsIndia, dal 17 giugno al 5 luglio, arrivano nella capitale grandi interpreti della cultura, della musica e della danza indiana.

Il Festival di Arte e Cultura Indiana che Fondazione FIND organizza e promuove dal 2013 a Roma, Zagarolo e in altre città d’Italia, prende il suo nome da MELA che in sanscrito indica l’incontro, la celebrazione collettiva di una particolare festività: il Kumbh Mela è forse la più nota di queste manifestazioni e raccoglie milioni di pellegrini nei luoghi sacri alla tradizione indù. Il Festival SummerMela nasce quindi come momento di festa, un invito a partecipare e a conoscere la cultura dell’India, nelle sue migliori espressioni artistiche, sia della tradizione che della contemporaneità.

FIND Fondazione India-Europa di Nuovi Dialoghi, apre la quinta edizione del Festival con un doppio appuntamento (17 giugno/18 giugno – ore 21) della più importante compagnia indiana di danza contemporanea Attakkalari Centre For Movements Arts di Bangalore che porterà in scena al Teatro Argentina lo spettacolo Bhinna Vinyasa.

Il programma del Festival continua il 20 giugno alle ore 21 alla Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica con Swayambhu, un eccezionale spettacolo di danza tradizionale kuchipudi dell'acclamata danzatrice Shantala Shivalingappa - nota per le sue collaborazioni con Peter Brooke, Pina Bausch, Bejart e Bartabas - accompagnata sul palco da J. Ramesh (voce), D.V. Prasanna Kumar (nattuvangam), N. Ramakrishnan (mrindangam), Rajkamal Nagaraj (flauto).

Lo spettacolo s'inscrive nella rassegna di LuglioSuonaBene 2017 e celebra anche l'International Day of Yoga, con una sessione di yoga aperta a tutti nei giardini pensili dell'Auditorium Parco della Musica, a partire dalle ore 18.

Shantala Shivalingappa durante la sua residenza artistica FIND terrà anche una masterclass di danza kuchipudi curata dall'associazione Gamaka il 23,24,25 giugno nelle sale affrescate del pittoresco Palazzo Rospigliosi di Zagarolo.

Sempre a Palazzo Rospigliosi, nei giardini, la sera di sabato 24 giugno alle ore 21, Atmananda e Marianna Biadene si esibiranno alternando brani di danza classica di stile kuchipudi e bharatanatyam in uno spettacolo a ingresso libero.

I successivi appuntamenti avranno come focus la musica classica indiana e il cinema documentario: Il Maestro dello stile classico dhrupad Bahauddin Dagar (rudra veena), assieme a Pelva Naik (voce) e Sudarshan Chana (jori), si esibirà il 28 giugno alle ore 21.30 presso l'Accademia Filarmonica Romana. Il concerto sarà preceduto da una sessione di Yoga aperta al pubblico dalle ore 18 alle ore 20 nei Giardini della Filarmonica. Il trio replicherà il concerto il 2 luglio alle ore 20 al Teatro la Fenice di Venezia.

La sera del 29 giugno alle ore 21 al Cinema Farnese avrà luogo la prima romana del film documentario "Alain Daniélou - Il Labirinto di una Vita" di Riccardo Biadene, in arrivo dalla world premiere di Nyon e dalla prima italiana al Biografilm Festival di Bologna. Lo presenta il regista con il prof. Giorgio Milanetti (Letteratura hindi, Università Sapienza), Adrián Navigante (direttore FIND Research and Intellectual Dialogue) e lo scrittore Emanuele Trevi.

Sempre presso l'Accademia Filarmonica Romana, il 5 luglio alle ore 21.30, a chiusura della quinta edizione del SummerMela, avrà luogo il concerto del grande Maestro Krishna Bhatt (sitar), accompagnato da Sougata Roy Chodouri (sarod) e Nihar Mehta (tabla).

Info e biglietti: www.summermela.find.org.in

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Share This

Follow Us