Dalle opere del pittore surrealista contemporaneo Dino Valls, Lulù e Anna Poletti, le menti creative del brand "Melampo", sono partite per un viaggio lisergico in un universo lucido e attraverso paesaggi umani ultra reali nei quali l’individuo è al contempo centrale e sognato. La dicotomia tra costruzioni e decostruito, fra un sopra strutturato – la camicia come capo centrale del guardaroba Melampo – e un sotto morbido e fluido diventa focus della collezione. Un sistema ibrido tra leisure wear e homewear, tra dentro e fuori. Connessioni e sinapsi in un viaggio che
mescola luoghi e stili: il tartan scozzese, colli vittoriani e dettagli edoardiani con il barocco spagnolo e gli animali mitologici delle chiese gotiche francesi. Nascono così i ricami di fiori e un vestiario unico e astratto su materiali diversi. Il cotone maschile di tessiture da camiceria accostato alla mussola di seta, la lana tartan e il pizzo chantilly. Il velluto delavè e il tessuto tappezzeria. Candida broderie anglaise, dentro e fuori. 

Foto di S. Dragone - G. Palma e Luca Sorrentino

 

 

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Share This

Follow Us